Chi siamo

le pecore nere
Il gruppo delle Pecore Nere viene fondato nell’autunno del 2015 con la finalità dell’Esplorazione Urbana (e non) in Sardegna.

Questa disciplina, anche nota come Urbex o UE (entrambi acronimi della traduzione in lingua inglese Urban Exploration) consiste nell’esplorazione di strutture costruite dall’uomo, spesso edifici abbandonati, ambienti sotterranei o in genere componenti poco visibili dell’ambiente urbano. Come potrete immaginare il confine con altre discipline, quale la speleologia urbana o arrampicata urbana, a seconda dei luoghi visitati, è quindi molto flebile.

In aggiunta a quanto di cui sopra i fondatori delle gruppo hanno deciso di integrare alle iniziative delle Pecore Nere anche l’esplorazione dei manufatti non propriamente appartenenti al contesto del tessuto urbano cittadino.

Non è affatto semplice descrivere in poche righe le nostre motivazioni; certo è che alla base di tutto c’è il piacere dell’esplorazione e quindi il desiderio di soddisfare quell’irrefrenabile curiosità che proviamo dinnanzi ad uno spazio dismesso da anni. In seconda battuta la volontà di cogliere immagini fotografiche e video assolutamente inusuali e inconsuete.

Un po’ di storia.

L’origine della Urban Exploration viene fatta risalire al 3 novembre 1793, quando un leggendario “esploratore” delle Catacombe di Parigi, Philibert Aspairt, divenne celebre per la sua morte prematura in quella vasta rete di gallerie sotterranee in cui si era smarrito. Da allora quel luogo e le Catacombe in generale, nonostante il divieto di accedervi senza autorizzazione, sono frequentati soprattutto dai cosiddetti cataphiles (“amanti delle Catacombe”), che ne hanno fatto un enorme spazio di incontri e socializzazione. La ben più recente popolarità dell’Urbex fra il pubblico va indubbiamente attribuita all’attenzione per il fenomeno ottenuta sui media, per esempio con programmi molto seguiti come Urban Explorers su Discovery Channel, Cities of the Underworld su The History Channel o il reality MTV’s Fear su MTV, ambientato in tipici luoghi abbandonati. Non mancano i film sul tema, come Urban Explorer, un horror-thriller che si svolge nei sotterranei di Berlino, o After, un thriller paranormale con un gruppo di “esploratori urbani” nelle gallerie della metropolitana di Mosca, oltre naturalmente agli articoli e le interviste sui giornali.

Il motto dell’Urbexer

“Take nothing but photographs, leave nothing but footprints”

(Non prendete altro se non immagini, non lasciate altro se non le vostre impronte)


> Le Pecore Nere sono:

Federico Casti,  Andrea Gambula,  Luca Marotto e  Alessio Scalas. 

 

Per info e contatti:  andrea@pecore-nere.org

le pecore nere

 

Commenti

commenti